La possibilità alla quale l'art. 33, co. 5, L. n. 104 del 1992, subordina il diritto del lavoratore a scegliere la sede di lavoro più vicina al domicilio della persona da assistere, nell'ambito delle Forze Armate si concretizza nella verifica che, presso la sede richiesta, vi sia una collocazione compatibile con lo stato del militare e che, quindi, presso il reparto di destinazione richiesto, vi sia una posizione corrispondente per ruolo, grado, specifica professionalità ed incarico conseguentemente assegnato e svolto, tale da rendere possibile la richiesta assegnazione.