L'adozione del provvedimento di espulsione dall'Accademia Militare e il conseguente proscioglimento dalla ferma contratta ai sensi dell'art. 599, comma 1, lett. a) e comma 3, del D.P.R. n. 90/2010 non persegue alcuna funzione propria delle sanzioni ma attiene ai compiti istituzionali dell'Amministrazione, che deve verificare l'idoneità alla funzione che verrà assunta dal futuro Ufficiale affinché le selezioni siano univocamente indirizzate alla scelta dei soggetti non solo meritevoli, da un punto di vista culturale, professionale e sanitario, ma soprattutto, particolarmente versati, siccome riconosciuti idonei alla stregua dello speciale profilo da rivestire, nello svolgimento dei delicati ed impegnativi compiti ad esso connessi.