Collusione (omaggio di prodotti agricoli e di gasolio per autotrazione) tra Guardia di Finanza ed un privato.- Nell’affrontare un caso di collusione tra privati e membri della Guardia di Finanza, la Suprema Corte ha avuto modo di ribadire come sul piano giuridico nei reati di pericolo a consumazione anticipata, tra cui quello previsto dall’art. 3 l. n. 1383/1941, la soglia punitiva è anticipata ad un momento tale per cui non è configurabile né un’ipotesi di tentativo, né – per conseguenza – la desistenza volontaria.